per le biblioteche
home
home
 
vetrina
vetrina
 
anteprime
anteprime
 
ricerca avanzata
ricerca avanzata
 
ebook
ebook
 
proposte
proposte
 
statistiche
statistiche
 
reference
reference
 
bibliografica
bibliografica
 
contatti
contatti
 
user name:  password:  
 
Leggere srl
passione & competenza


Benvenuti nel sito di Leggere dedicato alle biblioteche.
L'accesso per la consultazione del catalogo e lo stato di avanzamento delle prenotazioni è riservato ai soli utenti registrati. Per eventuali informazioni scrivere a appaltigare@leggere.it

***Vi segnaliamo che il sito è ottimizzato per i seguenti browser: Internet Explorer 10, Chrome, Mozilla Forefox e Safari. Con versioni precedenti di Internet Explorer potrebbero esserci problemi di visualizzazione. Consigliamo a tutti l'utilizzo di Chrome che, inoltre, è al 99% utilizzabile anche da utenti che hanno limitazioni di rete dal proprio amministratore.

In Evidenza


"Taccuino delle piccole occupazioni", Graziano Graziani 







 

“La prima volta che Girolamo fu colto da un attacco di narcolessia non sapeva ancora che si trattasse di un disordine neurologico. Non avrebbe potuto saperlo, perché era la prima volta che gli succedeva, e perciò pensò di essersi addormentato semplicemente perché era molto stanco.
Stava sul divano, intento a guardare un catalogo di arredamenti dell’Ikea, che quella mattina era stato recapitato nel palazzo a pacchi interi, ancora imballati. Tornato dalla spesa, Girolamo ne sballò uno e prese un catalogo, con l’intento di sfogliarlo mentre si beveva il caffè…”

Taccuino delle piccole occupazioni
 (Tunué), di Graziano Graziani, è un romanzo sulle occasioni mancate. Girolamo, protagonista con un nome importante (si chiama Girolamo Girolimoni, proprio come il mostro di Roma), è uno stralunato osservatore del mondo che certe mattine si sveglia e già si sente come un perseguitato, anche se non sa da chi o perché, che confabula con sé stesso e che non smette mai di ragionare su quello che vede attorno, sulla città in perenne mutamento, sulle esistenze multiformi che la abitano.

In questa biografia cogitabonda, Girolamo come tutti vive molte vite, alla ricerca di un centro di gravità che continua a sfuggirgli. La sua unica stella polare, in un’esistenza vissuta in solitudine senza affetti, è Viola, un amore vissuto e perduto più volte, che incarna ai suoi occhi la possibilità di una condizione diversa. Ma Viola è un approdo impossibile, un’isola fantasma che scompare all’orizzonte. E anche Girolamo, che è nato il 29 febbraio, un giorno che neanche esiste tutti gli anni, ha in fondo l’impressione di esistere soltanto a intermittenza, in un uno stato di perenne reclusione dal mondo che lo circonda.



 



 


 



 


 




 


 

 
©Leggere srl 2011 - Leggere srl è una società Centro Libri Srl -  Via Per Grumello, 57 - 24127 Bergamo - Tel 035.4243733 - Fax 035.318080 - info@leggere.it PEC:leggeresrl@legalmail.it - P.I. 02511020162